Doing Car sharing

Guarda la case history
enjoy Doing

È l'idea di smart mobility che oggi guida il mercato.

In un mondo in continua evoluzione, restare fermi non è una buona idea.
È per questo che nasce enjoy, il primo car sharing totalmente paperless.
Un progetto di Eni firmato DOING che ha rivoluzionato il concetto di mobilità.
In soli sei mesi siamo passati dalla progettazione al go live, ottenendo un immediato successo. Come testimoniano i numeri, enjoy è il car sharing con i tasso di utilizzo più elevato al mondo per singola città: 270.000 utenti in poco più di un anno, 3.000.000 di noleggi e un tasso di soddisfazione clienti senza eguali.

Un’esperienza e un successo condivisi con il cliente.

È dallo studio della customer experience che emergono i fattori di successo che hanno portato alla realizzazione di un servizio distintivo, con un nuovo modello di pricing coerente con l’abitudine di utilizzo degli utenti.
Abbiamo ideato e disegnato insieme al cliente e agli utenti un’esperienza di utilizzo integrata sui diversi touchpoint. E alla fine l’abbiamo realizzata con successo.

Doing Light Banking

Guarda la case history
Hype banking Doing

Il modo migliore per raccontare un servizio. 
Farlo vivere.

Il lancio dell’app che rivoluziona il modo di gestire il denaro.
Hype è la nuova app powered by Banca Sella che cambia la gestione del denaro. Abbiamo curato la comunicazione dell’app nella sua totalità, partendo dalla definizione del payoff: “Money is just a tool”.
La strategia di comunicazione comprende la realizzazione di un film del sito che presenta un’esperienza interattiva, di una campagna stampa e di un’attività di display adv.
La fase di lancio ha visto Hype come main sponsor di Social Media Week, con la realizzazione di diverse attività tra cui l’evento finale.
Per Hype abbiamo lanciato e gestiamo anche la pagina Facebook, il profilo Twitter e il canale YouTube. In fase di pre-lancio abbiamo realizzato inoltre una campagna di digital pr, con il coinvolgimento di una selezione di blogger.

Da spettatori a protagonisti, 
con un’esperienza interattiva.

Il sito di Hype permette all’utente di vivere il film con un’esperienza interattiva che ruota intorno al concetto “Switch to Yourself”: con Hype è più facile esprimere al meglio se stessi e dedicare il proprio tempo a ciò che si ama di più. In home page, tutti possono vivere la storia in modalità second screen sincronizzando lo smartphone al video.
Ogni interazione con il telefono permette di scoprire una delle funzionalità di Hype e di far proseguire la narrazione, aiutando il protagonista a ottenere ciò che desidera.

Hype @ Social Media Week

In fase di lancio Hype è stato main sponsor della Social Media Week, l’evento internazionale che nel 2015 ha avuto come tema “Mobile Class.
Il digitale e la società che cambia.” Hype, con i suoi professionisti, ha aperto la settimana di eventi ed è stato protagonista di diversi appuntamenti. Per dare l’opportunità ai partecipanti di provare l’app nella vita reale abbiamo organizzato il party di chiusura dell’evento, permettendo di utilizzare Hype per avere un free drink.

Doing Corporate Communication

Guarda la case history
eni corporate Doing

Da 8 anni leader a livello internazionale.

Quello che abbiamo percorso grazie a eni.com è un cammino di crescita costante che dal 2008 ci ha portato a conquistare numerosi riconoscimenti, tra i quali il prestigioso Halvarsson & Halvarsson nel 2008, 2009, 2010 e 2013, il KWD Webranking, fino alla conquista nel 2013 del primo posto nel Financial Times Bowen Craggs Index of corporate online effectiveness.

Un metodo che continua a fare scuola.

eni.com è il centro di un ecosistema user-centrico pensato per comunicare e veicolare contenuti sui diversi stakeholder in modo coerente ed integrato. È il risultato di un percorso di innovazione continua che ha coinvolto il nostro team e il team interno di Eni, integrando le diverse competenze e consolidando una practice e un metodo ormai considerato un benchmark a livello mondiale.

Doing New Languages

Guarda la case history
Fernandito cocktail Doing

Il divertimento ha una lingua ufficiale.

Per lanciare Fernandito, il nuovo cocktail a base di Cola e Fernet Branca, abbiamo promosso la “Mezcla”, un movimento basato sulla mescolanza di culture diverse e sulla contaminazione di stili. Nella moda, nella musica, nel modo di parlare.
È nato così il Fernando. Un mix tra inglese, italiano e spagnolo, pensato per diventare
la lingua ufficiale del divertimento.

L’iniziativa speciale per il fuorisalone di Milano.

L’operazione per Fernandito ha dato vita a diverse iniziative speciali. Ad esempio al Fuorisalone di Milano del 2012 abbiamo offerto un cocktail a tutti quelli che inviavano un tweet con l’hashtag dedicato: #Fernanditoplease, Uno dei primi esempi di activation che univa un evento tradizionale alle azioni sui social network.

Il mix che esalta i risultati.

Più di 25.000 liker sulla pagina Facebook.
Più di 60 blogger raggiunti in tutta Italia dalle attività di Digital PR.
Oltre 500 tweet e 200 mention durante l’attività #Fernanditoplease al Fuorisalone di Milano.

Doing Engagement

Guarda la case history
Fat engagement Doing

Seguire un brand che, grazie a noi, oggi tutti seguono.

Gestiamo da anni tutte le piattaforme social di FIAT, che grazie al nostro lavoro è oggi il car brand con il più alto numero di followers in Italia: 1.385.000.
A questo si aggiungono 81.000 follower su Twitter, 20.000 iscritti con oltre 32 milioni di views sul canale Youtube, 23.700 follower su Instagram.
Numeri che si conquistano soltanto con un utilizzo del mezzo sempre innovativo ed efficace.

I nostri progetti hanno fatto già storia.

Per lanciare la presenza digitale di Fiat abbiamo realizzato numerose operazioni speciali di respiro nazionale e internazionale. Ad esempio la prima asta al mondo su Twitter o la prima Ice Bucket challenge di un’automobile. Due esempi del nostro più grande talento. Arrivare prima di tutti gli altri.

Doing Smart Mobility

Guarda la case history
Telepass Pyng Doing

Mobile payment. Abbiamo unito per primi due parole creando un’app unica.

Siamo partiti da un’esigenza espressa dal mercato: il pagamento della sosta tramite smartphone in modalità paperless, senza monete né parcometri. L’abbiamo coniugata con l’elevata awareness del brand Telepass. Il risultato è stato il lancio di una nuova app caratterizzata da semplicità di utilizzo e intuitività per il cliente: Pyng, l’app che consente il pagamento della sosta sulle strisce blu direttamente da smartphone.
I risultati a soli 3 mesi dal lancio: circa 40.000 download.

Il digitale a servizio dei processi di riposizionamento

Per il lancio di Telepass Pyng abbiamo percorso la strada della semplicità. Dal disegno del brand alla comunicazione del nuovo servizio: semplice, innovativo e smart.
Questo nuovo servizio digitale consente al brand Telepass di rinnovarsi in termini di immagine e di entrare in nuovi segmenti di mercato, nell’ottica di un’evoluzione futura in nuovi settori della mobilità.

Doing New Rules

Guarda la case history
#unlibroèunlibro doing

Una manifestazione di piazza digitale che ha cambiato una legge reale.

Una manifestazione digitale che è sbarcata nel mondo reale per supportare l’equiparazione dell’iva degli ebook a quella dei libri tradizionali. Più di 90.000.000 di impressions, oltre 40.000 conversazioni, VIP e politici coinvolti in prima persona per un risultato storico: legge cambiata e discussione attivata al parlamento europeo.

Come abbiamo fatto?

Abbiamo organizzato una vero e proprio sit-in sul web, ribaltando il “like”, ovvero il simbolo più famoso e forte dei social. Abbiamo chiesto agli utenti di farsi una foto con il pollice verso e di postarla sulle proprie pagine social con l’hashtag #unlibroèunlibro. La campagna integrata ha coinvolto blogger, influencer, autori e VIP, in un’escalation che è arrivata prima al parlamento italiano e poi a quello europeo.
Il Ministro Franceschini, intervistato da Fabio Fazio, ha parlato dell’iniziativa in diretta su Rai 3.

Risultati storici

Sensibilizzato dal movimento generato dall’iniziativa, il Parlamento Italiano ha cambiato la legge riguardante la tassazione degli ebook: ora sono tassati come i libri cartacei.
Ma non è finita. Molti Paesi della Comunità Europea, visto il successo ottenuto in Italia, vogliono replicare la campagna. L’obiettivo? Equiparare ebook e libri di carta in tutta Europa.

Doing Gamification

Guarda la case history
samsung gamification Doing

Far diventare la formazione un gioco.

Personal Trainer è un’app che abbiamo ideato e lanciato per formare la forza vendita Samsung.
Un social game nato in Italia e sbarcato a livello internazionale per aumentare l’efficacia dei classici processi di formazione.

Come ci siamo riusciti?

Sfruttando le competenze di design abbinate alla conoscenza delle dinamiche di gamification, abbiamo ideato un prodotto di formazione di facile utilizzo.
Un’applicazione che incentiva gli utenti all’interazione, replicando le meccaniche tipiche dei giochi social, grazie all’uso dei badge, dei punti e dei premi individuali e di squadra. Ma allo stesso tempo stimola la generazione di contenuti sul prodotto aumentandone la visibilità.

Doing Next Page

Guarda la case history
Treccani Doing

Rinascere digitali.

Un progetto che ha trasformato l’enciclopedia cartacea in un prodotto digitale, sfruttando a pieno le evoluzioni delle tecnologie semantiche. La realizzazione di Treccani.it rappresenta un passo significativo verso la digital transformation e il rinnovamento del brand. In questo progetto contemporaneità, innovazione e digitale si sono unite a storia, patrimonio culturale e heritage del brand dando vita ad una nuova modo di utilizzo dell’enciclopedia.

Un processo di trasformazione continua

Il lavoro su Treccani.it è stato l’occasione per mettere alla prova le nostre competenze nella realizzazione di una strategia digitale end to end. Ci siamo occupati di rebrand, design, digital presence, business strategy, model definition e digital commerce process.
Un lavoro che si è tradotto in una crescita significativa delle performance digitali del brand, da 10000 visite al giorno ad oltre 450.000 accessi giornalieri, più di 600.000 app mobile scaricate e 100.000 newsletter inviate ogni settimana.